Battendo il bulgaro sarei stato medaglia d’oro

Questa vittoria è stata importante per me. Una medaglia per la quale ho lavorato duro per quattro anni, per cui ho fatto tanti sacrifici, senza lasciare nulla al caso. Ho sofferto molto anche in gara, sono stati tutti incontri molto duri. Sono contento per questi festeggiamenti, non so che dire, sono troppo emozionato. Sono più contento adesso che quattro anni fa, perché ho incontrato tutti quanti, anche il mio girone eliminatorio era il più difficile. Ho retto bene fisicamente e organicamente. Ero allenato al cento per cento. Ero sicuro che battendo il bulgaro sarei stato medaglia d’oro. Ero caricato al massimo. Ho preso i punti e li ho amministrati.

(tratto da Cuore di Pollicno di Andrea Bacci, Limina editore)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [LinkedIn] [MySpace] [Twitter] [Windows Live] [Email]
Top! Creato da danilovaccalluzzo.it.
Social Links:
FACEBOOK
YOUTUBE