I paesi dell’Est sono quelli più forti

Nel nostro sport i paesi dell’Est sono storicamente quelli più forti, quelli che hanno le migliori scuole e le maggiori tradizioni. C’erano però presenti degli atleti con cui non era raro che perdessi ai tornei, come il tedesco Markus Scherer, oppure il solito Salih Bora. Io avevo raggiunto la mia piena maturità sportiva, l’età di 22 anni era quella perfetta, la condizione quella delle migliori: anche la presenza di Allakhverdiev e di Tzenov non mi avrebbe fatto paura più di tanto. Non posso dire che avrei poi vinto lo stesso, io quelli che mancavano non potevo mica andare a prenderli a casa! Certo è che per loro deve essere stata dura: ti alleni quattro anni, poi arrivano i “capoccioni” e ti dicono che devi restare a casa. Dimmi tu se è giusta una cosa così!

(tratto da Cuore di Pollicno di Andrea Bacci, Limina editore)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [LinkedIn] [MySpace] [Twitter] [Windows Live] [Email]
Top! Creato da danilovaccalluzzo.it.
Social Links:
FACEBOOK
YOUTUBE