Posso tranquillamente farcela

Non sono ancora stanco di vincere, anzi. Il fatto di aver vinto due ori olimpici è solo uno stimolo a continuare e sono convinto che posso tranquillamente farcela. (tratto da Cuore di Pollicno di Andrea Bacci, Limina editore)

Leggi tutto

Battendo il bulgaro sarei stato medaglia d’oro

Questa vittoria è stata importante per me. Una medaglia per la quale ho lavorato duro per quattro anni, per cui ho fatto tanti sacrifici, senza lasciare nulla al caso. Ho sofferto molto anche in gara, sono stati tutti incontri molto duri. Sono contento per questi festeggiamenti, non so che dire, sono troppo emozionato. Sono più

Leggi tutto

Le malelingue ci sono state, purtroppo!

Queste malelingue ci sono state, purtroppo. Da Los Angeles fino ad arrivare a Seul. Sono voci che ha messo in giro qualcuno, si sa come è la gente. Se inizi a vincere, se ti fai strada nella vita, a qualcuno non può andare bene, puoi provocare invidia. L’accoglienza a Faenza del dopo Los Angeles fu

Leggi tutto

Grazie a tutti, ma in particolare a Vittoriano Romanacci

Dedico questa medaglia a tutti: alla mia famiglia, agli amici, alla Federazione, ma in particolare a Vittoriano Romanacci, l’uomo cui debbo più di tutto, che mi ha seguito in questi anni. La medaglia è anche merito suo. Per quello che mi riguarda, non vedo l’ora di tornare a casa: spero almeno ci sia la banda

Leggi tutto

Ho vinto con una netta superiorità

Per quella vittoria in quel poco tempo sono andato anche nel Guinness dei primati olimpici. L’arbitro ha chiamato la passività a Scherer, lo ha messo in greca, io l’ho preso, gli ho tirato un rotolamento, poi uno stacco, e poi niente: ho vinto per netta superiorità. (tratto da Cuore di Pollicno di Andrea Bacci, Limina

Leggi tutto

Sto Markus Scherer io un po’ lo temevo

La finale con sto Markus Scherer io un po’ la temevo, perché a un torneo dopo gli Europei, due mesi prima di Los Angeles, mi aveva battuto. Era un atleta di grande valore, molto bravo, forte anche fisicamente. Sì, dire che lo temevo è la parola giusta. Romanacci e Gurov mi sono stati molto vicini,

Leggi tutto

L’organizzazione perfetta di Los Angeles

A Los Angeles l’organizzazione era perfetta ma, come al solito, non ho potuto godermi la vita del villaggio. Non posso raccontare molto, ricordo pochissimo, perché quando mettevo piede nel villaggio olimpico io avevo i miei problemi, terminare di calare di peso, mantenere la concentrazione. Andavo in palestra e facevo la sauna. Non avevo nemmeno il

Leggi tutto

I paesi dell’Est sono quelli più forti

Nel nostro sport i paesi dell’Est sono storicamente quelli più forti, quelli che hanno le migliori scuole e le maggiori tradizioni. C’erano però presenti degli atleti con cui non era raro che perdessi ai tornei, come il tedesco Markus Scherer, oppure il solito Salih Bora. Io avevo raggiunto la mia piena maturità sportiva, l’età di 22

Leggi tutto
Top! Creato da danilovaccalluzzo.it.
Social Links:
FACEBOOK
YOUTUBE